Negli ultimi tempi, l’estetica dentale ha acquisito maggiore importanza, raggiungendo traguardi sempre più elevati e delineando una connessione sempre più vicina al concetto di bellezza e attrattività.

Un bel sorriso è il migliore biglietto da visita da presentare, non solo in campo lavorativo, ma anche nei rapporti interpersonali in genere.

 

In chirurgia sono previste operazioni al maxillo-facciale, ovvero tutte le operazioni mirate alla cura di vari tipi di patologie e di gravi problemi funzionali-estetici della bocca, dei denti e del viso.

 

In ambito dentistico, la miglior soluzione per i tuoi denti è rappresentata dalle faccette dentali, coperture che servono per migliorare l’estetica dei denti. Ecco alcuni esempi:

  • difetti di colore (denti gialli o macchiati);
  • forma;
  • posizione (diastemi, lievemente storti);
  • scheggiature;
  • piccole parti mancanti.

Faccette dentali

Le faccette sono lamine in ceramica-porcellana molto sottili (0,5-0,7 mm) che vengono applicate alla corona esterna dei denti in fasi successive, quali:

 

  • preparazione

La preparazione consiste nell’eliminare pochissima, o addirittura nessuna, sostanza dentale ed è limitata alla sola superficie del dente (smalto).

In questa sede si sceglierà il colore della faccetta più adatto al paziente, con l’ausilio di una scala colorimetrica. Successivamente si prenderanno le impronte del paziente per preparare un modello sul quale studiare la perfetta dimensione del dente che si andrà ad applicare;

  • applicazione

La seconda seduta consiste nell’applicare le faccette ad ogni singolo dente con un adesivo speciale.

La cementazione è permanente; dopo tale ultima seduta non sarà più possibile modificare o correggere il colore della faccetta. Per questa ragione le faccette devono essere testate direttamente sul paziente.

  • manutenzione

Non richiedono particolare attenzione, ma per mantenerle il più a lungo integre si consiglia di

prestare attenzione durante la masticazione degli alimenti per evitare di scheggiare la ceramica.

 

Inoltre, è bene tener conto di alcuni accorgimenti, quali:

 

  • evitare di masticare cibi molto duri (torrone, caramelle dure);
  • abbandonare il vizio di rosicchiare (penne, matite, unghie);
  • non fumare. Il fumo rischia di macchiare denti e faccette.

 

Nonostante l’efficacia assicurata delle operazioni dentali moderne, bisogna essere consapevoli del fatto che le infezioni dentali (carie, ecc…) possono colpire anche il dente restaurato nella porzione non trattata. Quindi, è necessario eseguire la pulizia dentale domiciliare quotidianamente, in modo da prevenire un deposito di placca e tartaro. Si raccomanda la pulizia presso lo Studio Dentistico ogni 6-9 mesi.

 

Per chi è affetto da bruxismo (digrignamento involontario dei denti), si consiglia di utilizzare rimedi di protezione specifici.

 

I pazienti appassionati di sports estremi o violenti devono avvisare sempre il Dentista che consiglierà l’utilizzo di dispositivi di protezione specifica (paradenti).